Giovanni Bottesini

Per discutere in italiano di IMSLP e di musica in generale

Moderators: Leonard Vertighel, Giacomo Sciommeri

Starrmark
active poster
Posts: 171
Joined: Thu Oct 01, 2009 6:40 pm
notabot: 42
notabot2: Human
Location: Los Altos, CA
Contact:

Giovanni Bottesini

Postby Starrmark » Thu Apr 07, 2011 8:54 am

Ci sono pochi le opere musicali di Giovanni Bottesini che sono rappresentate nel archivio IMSLP. Bottesini era una personalità favolosa nel Novecento – come virtuoso del contrabbasso, come direttore d’orchestra, e come compositore di una grande varietà di meravigliose musiche nello stile del Bel Canto. Le dieci pezzi che si trovano nel IMSLP non sono che una piccolo parte del suo catalogo totale. La maggioranza delle sue opere le piu importanti manca da questa biblioteca. Per esempio: il suo Requiem, e molte opere liriche che ha scritto Bottesini per i grandi teatri d’Europe e L’America Latina. Come compositore, Bottesini meritava la stessa attenzione che hanno dato i musicologhi a Paganini, Ponchielli e forse anche Donizetti. Però, i critici musicali italiani non hanno mai preso Bottesini sul serio. Oggi, la sua popolarità con il pubblico è vasta – se si giudica dalla quantità di registrazioni e video sul YouTube.

Bottesini era il piu grande virtuoso del contrabbasso. Però, soltanto parecchi piezzi del suo vasto catalogo di fantasie per contrabbasso et pianoforte, et per contrabbasso ed orchestra, si trovano nella Biblioteca Petrucci. E perche? Perche la grande parte delle sue composizioni restano nascoste nei archive musicali in Italia. Quasi tutti i suoi pezzi e le sue opere lirche si trovano in manoscritto ed nelle edizioni originali nella Biblioteca statale del Conservatorio musicale di Parma, e nella Biblioteca statale del Conservatorio musicale di Napoli. Ci sono anche delle edizioni originali nel Archivio Casa Ricordi.

Credo che sarebbe un grande servizio d’interesse internazionale se i musicisti ed i musicologhi in Italia si uniscono in un progetto di scanning di tutta la musica di Bottesini. Per creare la possibilità d'esecuzioni moderni delle sue opera liriche ed il Requiem, sarebbe necessario di copiare non soltanto gli spartiti vocali, ma anche le partizioni orchestrali e (magari!) le parti orchestrali.

MS

Caprotti
regular poster
Posts: 36
Joined: Thu Jun 26, 2008 11:01 am

Re: Giovanni Bottesini

Postby Caprotti » Fri May 06, 2011 9:52 pm

Il problema di Bottesini si estende a migliaia di altri compositori le cui opere giacciono dimenticate e infruttuose nelle varie biblioteche. In Italia, purtroppo, valgono spesso le regole di gelosie e concorrenze tra biblioteche e conservatori e penso non si arriverà velocemente a quanto mi sto adoperando di fare da anni, ossia promuovere la scansione di spartiti e far pubblicare online le scansioni di materiale non protetto da copyright. Ma le resistenze da superare sono enormi ! all'estero qualcosa si sta facendo (Monaco, Berlino) ma anche all'estero non mancano i casi più abbietti (la British Library, che fa pagare somme spropositate per le scansioni e poi non le mette online addebitando le stesse scansioni ogni volta agli utenti che ne fanno richiesta).

Starrmark
active poster
Posts: 171
Joined: Thu Oct 01, 2009 6:40 pm
notabot: 42
notabot2: Human
Location: Los Altos, CA
Contact:

Re: Giovanni Bottesini

Postby Starrmark » Mon May 09, 2011 9:03 am

È vero che gli ostacoli sono moltissimi nelle biblioteche italiane per ottenire l'acesso agli archivi dei manoscritti. Però, la chiave per entrare in questa tomba oscura è questa: si dovrebbe andare personalmente alle biblioteche, trovare le opere da solo, e coppiare i manoscritti con una macchina fotografica digitale, si non uno scanner -- se si può ottenere il permesso. Nessuno vi aiutera. Il personale se ne frega.

Quando ho studiato in Italia, sono stato meravigliato dalle montagne dei manoscritti importantissimi, quasi tutti mai pubblicati, nelle biblioteche dei conservatori -- di Roma (Santa Cecilia) e Venezia (Benedetto Marcello.) Anche come straniero, ho ottenuto il permesso di leggere e fotocoppiare certi manoscritti. Dunque, il problema non è la burocrazia o l'impossibilità di ottenere l'acesso ai manoscritti. Il problema è la pigrizia dei musicologi in Italia.

C'è un vasto repertorio in Italia di musica del Settecento fino al Novecento che è perduto e sconosciuto. I musicologi non fanno niente di utile. Il problema è l'ignoranza generale dei musicisti italiani del loro patrimonio artistico. Non sentano un bisogno di cercare i tesori oscuri del passato. Sono ormai contenti con i 50 capolavori i più famosi per fare una carriera.

L'oscurità di Bottesini è un esempio perfetto di questa pigrizia e ignoranza. Gli Italiani conoscono oggi soltanto uno o due pezzi virtuosi per contrabbasso. Non hanno neanche un'idea che Bottesini a composto un vasto catalogo di opere musicali in quasi tutte le forme. Ci sono dei gioelli in questo elenco. Però, si deve cercarli prima di ascoltarli.

MS

Caprotti
regular poster
Posts: 36
Joined: Thu Jun 26, 2008 11:01 am

Re: Giovanni Bottesini

Postby Caprotti » Tue May 10, 2011 8:37 am

La possibilità di fotografare è oramai molto ridotta. Ad esempio a Milano hanno vietato anche quella da almeno 6 mesi. La scansione di manoscritti e opere rare non è del tutto ignorata però. In questi ultimi anni Internet culturale ha messo on lilne un quantitativo enorme di partiture manoscritte e/o autografe a molte di queste sonon state caricate su IMSLP, anche se il download da Internet culturale è spesso molto difficoltoso e la maggior parte degli spartiti riguardano opere per il teatro. La biblioteca di Milano ha inaugurato una serie di scansioni che però non si riescono a scaricare ...
vedi http://www.consmilano.it/index.php?id=b ... a_digitale

Starrmark
active poster
Posts: 171
Joined: Thu Oct 01, 2009 6:40 pm
notabot: 42
notabot2: Human
Location: Los Altos, CA
Contact:

Re: Giovanni Bottesini

Postby Starrmark » Fri May 13, 2011 8:52 am

Grazie Caprotti, per il link ai manoscritti del Conservatorio di Milano. Ci sono dei tesori in questa collezione.

Però, come ha detto Lei, non è possible fare il download per queste partiture. Mi domando perchè hanno speso una somma favolosa per la scansione, e fatto un lavoro enorme, per mostrare tutti questi manoscritti sul website senza dare la possibilità dei musicisti de coppiarli.

Mi domando anche si sarebbe possible di coppiare questi immagini con un programma di screen capture.

MS


p.s. - Dove si trova i manoscritti musicali (sopratutto del Novecento) di Internet Culturale? Questo website è un vero labirinto.

Choralia
Site Admin
Posts: 670
Joined: Fri Aug 28, 2009 9:08 pm
notabot: 42
notabot2: Human

Re: Giovanni Bottesini

Postby Choralia » Fri May 13, 2011 10:41 am

Vi segnalo quanto è riportato in basso su http://www.consmilano.it/index.php?id=biblioteca_digitale:

Si ricorda che l'uso delle riproduzioni è regolato dal D.Lgs. 9 aprile 2003 n. 68 e dagli art. 106 e 110 del Codice dei Beni Culturali.

Quindi attenzione a non considerare usi in violazione di dette normative, in funzione degli utilizzi che prevedete di farne, e anche in funzione dei vostri paesi di cittadinanza o residenza.

Generoso
active poster
Posts: 266
Joined: Mon Mar 12, 2007 1:49 pm

Re: Giovanni Bottesini

Postby Generoso » Sat May 28, 2011 9:09 pm

This should help with Bottesini:
http://imslp.org/wiki/Andante_Sostenuto_(Bottesini,_Giovanni)

Looks like a great work!
Enjoy!
Generoso


Return to “Italiano (Italian)”

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest